lunedì, giugno 16, 2008

MAE e Cassazione o della doppia incriminazione presa sul serio

RAPPORTI GIURISDIZIONALI CON AUTORITA' STRANIERE - MAE - DOPPIA PUNIBILITA' - FATTISPECIE NON COSTITUENTE REATO IN ITALIA ALL'EPOCA DEI FATTI


La Corte, in tema di mandato di arresto europeo, ha stabilito che il requisito della doppia punibilità di cui all’art. 7 della legge n. 69/2005 non implica che il fatto per il quale la consegna è richiesta debba costituire reato nell’ordinamento italiano già alla data del commissi delict (nella specie, la consegna era stata richiesta per il reato di guida senza patente, commesso in Romania nel 2005, ovvero prima dell’entrata in vigore del d.l. 3 agosto 2007, n. 117, conv. nella legge 2 ottobre 2007, n. 160).

Sentenza n. 22453 del 4 giugno 2008 - depositata il 5 giugno 2008
(Sezione Sesta Penale, Presidente S. F. Mannino, Relatore G. Conti)

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget