martedì, gennaio 08, 2008

La Corte di Strasburgo condanna l'Italia sul 41 bis

Con sentenza 27 novembre 2007, finora inedita, la Corte Europea dei diritti dell’uomo censura ancora una volta il nostro paese. La condanna fa riferimento al mancato rispetto del termine di 10 giorni come previsto per legge, circa l’esame da parte del Tribunale di Sorveglianza competente del ricorso del detenuto avverso il provvedimento applicativo del regime di cui all’art. 41 bis. La censura si rivolge altresì nei confronti dei decreti ministeriali fotocopia che uguali per tutti applicano le restrizioni previste dal 41 bis.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget