martedì, luglio 15, 2008

Contraddittorio come ordine pubblico processuale

Sentenza n. 24382 del 12 marzo 2008 - depositata il 16 giugno 2008
(Sezione Sesta Penale, Presidente S. F. Mannino, Relatore G. Conti)
Il riconoscimento della sentenza straniera, in particolare di un provvedimento di ingiunzione penale che comporta una procedura a contraddittorio eventuale e differito, presuppone che sia accertata l’osservanza nell’ambito del procedimento dello Stato estero del principio del contraddittorio nei suoi connotati essenziali, e quindi che il soggetto ingiunto abbia avuto l’effettiva possibilità di attivare la successiva fase processuale pienamente garantita.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget