lunedì, luglio 28, 2008

MAE: sui limiti alla comunicazione del luogo di espiazione

Sentenza n. 30018 del 16 luglio 2008 - depositata il 17 luglio 2008
(Sezione Sesta Penale, Presidente B. Oliva, Relatore L. Lanza)

RAPPORTI GIURISDIZIONALI CON AUTORITA' STRANIERE - MAE – CONSEGNA DEL CITTADINO ITALIANO A FINI ESECUTIVI - ESECUZIONE NELLO STATO - MANIFESTAZIONE DI VOLONTA' - TERMINE

La Corte ha stabilito, in relazione alla procedura prevista dall’art. 18, lett. r) della legge n. 69/2005, che la volontà della persona richiesta in consegna circa il luogo di espiazione della pena può essere manifestata anche dinnanzi alla corte di cassazione, nella fase del ricorso, non essendovi a tal riguardo alcuno sbarramento processuale.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget