giovedì, gennaio 18, 2007

Il PKK ottiene un successo giudiziario dinanzi alla CGCE

Parziale vittoria del PKK di Ocalan dinanzi alla Corte di giustizia delle comunità europee nella sentenza in causa C-229/05P depositata il 17 gennaio 2007.
Seguendo le conclusioni dell'avvocato generale Kokott la Corte di Lussemburgo ha accolto il ricorso del PKK e del suo leader Ocalan teso a rivendicare la legittimità a ricorrere contro l'iscrizione dello stesso partito curdo nelle liste di terroristi stilate dalle Nazioni unite.
Un altro capitolo della lunga saga che contribuisce a spingere l'UE verso una revisione del sistema delle liste nel senso di una sua maggiore trasparenza e della previsione di vie di ricorso effettive.

1 commento:

Anonimo ha detto...

su statewatch c'è una sezione assai interessante dedicata al problema delle liste.

franco russo

Si è verificato un errore nel gadget