sabato, gennaio 06, 2007

La Corte d'appello di Venezia muta indirizzo sul mandato di arresto europeo

A distanza di un mese dalla pronunzia che aveva sollevato la questione di legittimità costituzionale dell'art.18 lett.e) l. n.69/2005 di attuazione della decisione quadro in materia di mandato di arresto europeo, la Corte d'appello di Venezia, provando ad anticipare la decisione delle Sezioni Unite della Cassazione sul medesimo tema, sollecitata dalla sesta sezione della Cassazione (ord.n. 38852/06), opera un radicale mutamento di rotta, attestandosi sulle coordinate motivazionali espresse nella ricordata ordinanza interlocutoria.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget